Salta navigazione.
Home

Benvenuti in Sant'Egidio e Sant'Apollonia, a Mantova !

 

 PASQUA DEL SIGNORE GESÙ – 2019

Di Pasqua si parla poco; infatti non offre molti appigli, neppure alla pubblicità, neppure agli auguri, visto che non si sa bene che cosa augurare. Quest'anno la stessa primavera è ormai avanzata; magari qualcuno intravede più vicini giorni di vacanza. Bando alle distrazioni, veniamo al dunque.

La Pasqua ha colori forti, molto forti: sono quelli della morte, tanto più incomprensibile perché si tratta di uccisione; e dell'avvenimento inaudito della risurrezione, ossia della divina vita eterna dell'uomo Gesù di Nazareth, un punto piccolo ma fermo della storia antica. Come è possibile identificarsi con questa persona e questi avvenimenti, fino a trarne forza vitale?

La chiesa propone due punti di identificazione. Il primo riguarda, faccia a faccia, la morte, o meglio quella morte, avvolta da tradimenti, abbandoni, e anche da violenze e vergogna: è difficile restare indifferenti di fronte ad una condanna a morte (e che morte) palesemente ingiusta. La reazione cresce, anzi si moltiplica se si riconosce in essa non solo una fatalità, ma un destino vissuto con amore disinteressato, rivolto a molti, aperto come offerta e invito a te: ne va della tua salvezza, della tua libertà di donna e di uomo.

Se il primo punto di identificazione si rivolge dal presente al passato, il secondo guarda dal presente al futuro, e si riferisce alla risurrezione pasquale. Non è un'altra cosa rispetto al venerdì santo, è invece la stessa vita personale di Gesù che viene portata alla condizione perfetta e insuperabile. Perfetta attraverso il dono della vita e la celebrazione della propria vita in piena comunione con Dio. Insuperabile perché è vita che trabocca in ogni direzione. Da lì scaturisce un ruscello, la cui acqua viva puoi incanalare fino a te, per gustare l'inizio di una vita umana in comunione con Dio. Ecco, questa è la speranza cristiana come pane quotidiano dell'esistenza in un mondo tanto complesso quanto sconcertante, ma del quale siamo partecipi e responsabili. E questo è il compito che il dono della Pasqua, celebrato e rinnovato nella liturgia della comunità cristiana, ci assegna e per il quale ci incoraggia.

Con stima e rispetto: la parrocchia, don Antonio, don Andrea e

Don Alberto Bonandi - parroco

 

 I NUOVI CONTENUTI delle ultime settimane ...  

 Il CALENDARIO dei principali eventi...

 GLI ULTIMI COMMENTI,  giusto per non farsi mancare nulla ...

 LA BACHECA ...

  

 

  Benvenuti a trovarci in Sant'Egidio!!!

Benvenuti nel sito della nostra comunità parrocchiale di S.Egidio !

La nostra parrocchia ha una lunga storia alle spalle, questo sito è invece nato solo nell'estate del 2007, con tanta passione ed entusiasmo.

Il sito informa su appuntamenti ed attività, propone spunti di riflessione e arricchimento spirituale, favorisce il confronto e il dibattito schietto e aperto e, più ancora, invita tutte le persone interessate ad attivarsi per farlo divenire sempre più e meglio strumento di incontro e reciproco scambio del ricevere e del dare.

Non è un prodotto finito, anzi propriamente non lo sarà mai.
Si propone piuttosto come iniziativa aperta sempre in attesa di un triplice intervento: quello della visita incuriosita tra le tante offerte, quello del libero commento alle varie pagine che aiuta a migliorare le proposte e intensificare le relazioni, e infine, per chiunque possa rendersi disponibile, quello della gestione diretta dei contenuti delle sezioni.

Grazie!!   


  

Problemi di connessione al nostro sito? Clicca qui... 

 

Per problemi tecnici di ogni tipo, consulta la sezione di supporto tecnico (clicca qui per visitarla...) e in ogni caso non esitare a contattarci via e-mail all'indirizzo:



Sito registrato nella lista dei Siti Cattolici italiani