Salta navigazione.
Home

Tra un don e l'altro

Non è difficile indovinare a chi tocca scrivere questa pagina. 
Sono l'attuale parroco della Parrocchia di S. Egidio in Mantova

DON ALBERTO BONANDI

Classe 1948, sono entrato in seminario dove ho studiato e mi sono formato al sacerdozio. Ordinato prete nel 1972, dopo alcuni ulteriori anni di studio ho iniziato a insegnare teologia morale (cosa che continuo a fare). Nel settembre del 1976 ho iniziato quasi casualmente a celebrare le S. Messe nella Parrocchia di S. Egidio, da poco priva di 'curato' (l'ultimo, ma a part-time, era stato don Fausto Gavioli). 
Quindi, sollecitato dall'allora Parroco Don Angelo Paganella e da alcuni giovani della Parrocchia, ho cominciato in sordina a inserirmi nella pastorale diretta. Così nel settembre del 1980 il Vescovo Ferrari mi propose di orientarmi liberamente su una di queste due opzioni: o proseguire a tempo pieno nello studio e nell'insegnamento della teologia, o, pur continuando il primo, impegnarmi come 'curato' nella parrocchia che già frequentavo. Poiché non ebbi dubbi in proposito sulla base della mia formazione e del mio desiderio, ho proseguito e sviluppato l'attività pastorale già intrapresa, finché nel dicembre del 1988, quando Don Angelo fu fatto canonico, il Vescovo Caporello mi propose di restare come parroco: il che dura da oltre venticinque anni ...

Per ravvivare il ricordo e la riconoscenza, ecco un primo elenco (forse appena impreciso) degli ultimi parroci e curati:

Don Giuseppe Cariola
Don Casimiro Brunelli
Don Sergio Iberi
Don Angelo Paganella
Don Alberto Bonandi (parroci)

Don Angelo Mutti
Don Sergio Negri
Don Nardino Menotti
Don Carlo Ziliani (ora parroco di Cappelletta)
Don Adelino Brunelli (ora missionario nella Repubblica Centroafricana)
Don Lucio Poltronieri (ora parroco di Sustinente)
Don Fausto Gavioli (ora parroco di S. Nicolò Po)
Don Alberto Bonandi (curati)

Resta da precisare perché questa pagina parla di sacerdoti al plurale, mentre in verità al presente esercito il ministero da solo. Il motivo a tutti noto è che in giugno abbiamo vissuto con grande gioia e intensità l'ordinazione presbiterale di un santegidiano doc:

DON ROBERTO PEDRONI

Classe 1961, una sorella maggiore e un fratello minore, Roberto ha studiato ed esercitato per diversi anni come stimato odontotecnico, in città e provincia. 
Finché la parola viva del vangelo ha impresso una direzione nuova alla sua vita. Dopo un periodo di ricerca e discernimento spirituale vocazionale, Roberto è stato accolto in seminario tra i candidati al sacerdozio. Nel frattempo si inseriva sempre più direttamente e attivamente nella vita pastorale della nostra comunità, diventandone un prezioso e amato animatore, e non solo dei giovani. Completato il sessennio di studi teologici e con due esperienze pastorali 'fuori porta' (a Cerese e a Goito), Roberto è stato ordinato diacono e quindi presbitero: era il 3 giugno 2007. Il 10 giugno è stata la volta della prima Messa: ma di questa molti sono stati testimoni diretti. Alcuni richiami si trovano sul giornalino parrocchiale Diapason (specie sul numero del 30 settembre 2007, consulta Diapason on line). 
 Quindi Don Roberto è stato chiamato come curato in una zona pastorale ampia, comprendente le parrocchie di Sermide, Moglia, Felonica e Quatrelle. Risiede nella casa parrocchiale di Sermide con altri due sacerdoti (0386 / 61248). Dal settembre del 2012 don Roberto è curato dell'intera unità pastorale di Roverbella, Malavicina, Castiglione mn, Pellaloco, Canedole.
Potete contattarlo anche per email: d.rob61@alice.it
Avete capito che Don Roberto può andare dove vuole (garantisco che è stimato da tutti, e che già diversi preti se lo contendono), ma la sua testimonianza e la sua persona restano ben salde nella nostra comunità. 
AUGURI !!!

Uniti negli auguri a Don Roberto!

Siamo ancora in tempo, le ultime ore di pasquetta ci permettono di raggiungere don Roberto, probabilmente molto stanco al termine della sua prima pasqua sacerotale. Invito tutti, anche nei prossimi giorni, a unirci tramite il sito per porgere

I PIU' CARI AUGURI DI UNA SANTA E GIOIOSA PASQUA A DON ROBERTO

mhhh

mi sa che arrivate prima a lui passando per il suo cell. dato che mi ha detto che non è molto abile nel visitare le mail e i siti.

fate voi

 

chiara

e invece...

Don Roberto "naviga", legge la posta e ...risponde!! Non possiamo creare un'occasione per incontrarlo? Don che dici?