Salta navigazione.
Home

Le uscite del nostro Diapason ONLINE

Diapason - Quaresima 2021

Approfittiamo di questo tempo quaresimale di conversione per provare a cambiare un po' anche le nostre abitudini... iniziamo allora la nostra lettura di Diapason dall'ultimo articolo, quello di pagina 11, dal titolo "Una persona, un piccolo mondo"... perchè ci tocca il cuore e ci richiama ad un senso profondo di conversione, un invito alle ultime generazioni, tutto sommato quelle radicate nel benessere post boom industriale, a mettere in discussione una logica di porte blindate, case blindate, vite blindate... prudenza confusa con diffidenza, indifferenza a chi ci vive intorno. Chi ha orecchi per intendere intenderà il richiamo delicato ma forte ad una conversione del cuore. Bella persona, semplice e schietta, per la quale il tempo, le fatiche e i travagli non sono passati invano.

Ed allora ecco che queste sensazioni fanno risuonare alla perfezione le belle "Riflessioni sulla Quaresima" proposte in prima pagina da Elena Stranieri, che illuminano le tre grandi tappe di questo tempo quaresimale: la preghiera che ci riannoda a Dio, la carità al prossimo, il digiuno a noi stessi. Con la bella invocazione conclusiva, che faccio mia e di tutti i lettori: donami la forza e il coraggio di camminare, di andare avanti, consapevole che solo attraverso la croce si arriva alla risurrezione. Donami di sapermi abbandonare alle tue braccia paterne e di “fidarmi” di Te.

A pagina 3 don Alberto riporta la nostra attenzione sul tema dell'Ecumenismo, ripercorrendo le tappe di questo non facile percorso di riconciliazione tra le diverse confessioni cristiane, che ha caratterizzato l'ultimo secolo.

A pagina 4 "Un pensiero rivolto agli anziani soli" ci mostra quanto dei gesti semplici possano fare la differenza e portare relazione, gioia e aiuto in questo tempo difficile di isolamento.

Interessante la lettura offerta dal nostro Marco Squassoni a pagina 5 con le sue "Prime impressioni dall’altra parte della cattedra": a oltre 10 anni dalla Maturità, dopo aver attraversato l'esperienza universitaria e quella dell'azienda, Marco è tornato nel mondo della scuola, questa volta però come insegnante. Cambio di prospettiva interessante e promettente... con la consapevolezza di un ruolo importante, quello di educatore, riferimento per tanti ragazzi che stanno crescendo.

A pagina 6 Luca C. ci propone "Attacco al Cyber bullismo", un focus su questa brutta problematica che affligge le nostre generazioni "tecnologizzate", con tutte le sue insidie e violenze, più o meno edulcorate dall'immagine caramellosa di tanti social network.

A pagina 7 Aurora ci propone alcuni spunti tratti dai capitoli 4, 5 e 7 del Libro del Siracide, che quest'anno è presentato negli incontri di Catechesi per gli Adulti: l'appuntamento, aperto a tutti, è al martedi, ore 18:30, al termine della messa vespertina (le date sono pubblicate nel nostro calendario).

"Dalle missioni la guerra in Etiopia": a pagina 8 Beatrice Mondadori e gli amici del gruppo missionario ci parlano delle tensioni in corso in Etiopia, dove è in atto una vera e propria guerra civile. Fortunatamente la nostra missione è piuttosto distante dalle zone di maggiore conflitto, ma la situazione è comunque preoccupante, per cui raccogliamo l'invito di don Sandro a pregare affinchè gli animi si plachino e la situazione possa ritornare quanto prima alla normalità.

A pagina 9 una famiglia della nostra Parrocchia ci racconta con "Ma gli adolescenti come stanno?"  l'impatto di un anno di COVID sui nostri ragazzi, e come si possa leggere questa situazione nelle nostre famiglie.

A pagina 10 "Il Centro di Aiuto alla Vita si presenta": compito specifico del CAV è la difesa e la promozione della vita in qualsiasi situazione essa sia minacciata, offesa, non considerata nella sua dignità. Grazie a tutte le persone e ai volontari che si spendono per la crescita della cultura della vita e la promozione dei servizi ad essa collegata.

Buona lettura a tutti!

 

 

 

 

Diapason - Santo Natale 2020

Natale particolare, d'altronde come tutto questo 2020... la zona rossa ci protegge ma anche ci reclude nelle nostre case, offrendoci l'opportunità di cambiare punto di vista e provare a vedere le cose da nuove angolazioni. Chissà, magari provando a tornare alla sostanza del Natale, culmine della Storia umana, punto di disvelamento dell'amore divino, di incontro e quasi di scambio tra Dio creatore e Padre e la fragile creatura umana. Mistero profondo da accogliere e meditare nel silenzio.

Il nostro Diapason natalizio è un po' tutto nel solco di questa meditazione, colta da diverse sfaccettature...a partire dalla bella copertina, invocazione e affidamento al Signore delle nostre vite e delle nostre famiglie.

Don Alberto a pagina 2 con il suo "Vocabolarietto natalizio" passa in rassegna e illustra le tante, belle e significative festività che si dipanano in questo ricco periodo liturgico.

Interessante il pezzo "Gli angeli inconsapevoli" di Luca C., riflessione scaturita da un'esperienza particolare di qualche tempo fa in una piovosa Piazza San Pietro, che confluisce sui temi sempre provocanti della "Fratelli tutti" di Papa Francesco.

A pagina 6 il pezzo "L’economia di Francesco" di Alessandro Lai propone una lettura ricca e interessante dell'evoluzione recente della dottrina sociale della chiesa, con riferimento agli ultimi pontificati, focalizzando sulla freschezza dei temi recentemente proposti da Papa Francesco, che gettano luce e aprono spazi di fiducia verso un futuro di economia solidale e sostenibile di cui abbiamo tanto bisogno.

A pagina 8 l' "Intervista ai maestri del presepe" , che nonostante il periodo difficile anche quest'anno riusciranno a proporci una nuova e bella creazione natalizia.

Beatrice e il Gruppo Missionario come sempre ci stimolano e ci pungolano, con il loro "Il Natale al tempo del covid", ad essere un po' meno egoisti e indifferenti, per dare vero senso a questo Natale facendo nostri i valori del Vangelo: giustizia, equità, solidarietà, condivisione, pace. Agendo in maniera coerente per dare corpo e concretezza a queste importanti parole.

Aurora a pagina 10 con "Dio ci parla e ci istruisce attraverso le parole del sapiente" ci propone una breve sintesi dei contenuti della Catechesi per gli adulti tenuta da don Alberto a martedì alterni al termine della messa serale. Si tratta di un momento breve (una mezz'ora) ma molto importante per approfondire la nostra fede, al quale siamo tutti invitati a partecipare.

Sempre a pagina 10 "IL COVID IN UNA STANZA", un racconto che dobbiamo tutti leggere, anche se ci farà un po' male perchè tocca profondamende le corde tese delle nostre emozioni e, diciamolo, delle nostre paure di questo periodo. Ma ci farà molto bene!

Chiude il numero la lettera Natalizia di don Alberto, per chi non l'avesse ricevuta direttamente a casa.

BUON NATALE e BUONA LETTURA a tutti!!!

Diapason - Novembre 2020

L'immagine della facciata restaurata della chiesa di Santa Caterina sulla copertina del nuovo numero di Diapason ci apre letteralmente il cuore... bello vedere questo importante lavoro finalmente completato e sapere che la chiesa si appresta ad accogliere in tutta la sua bellezza i fedeli nel momento del raccoglimento e della celebrazione. Fermiamoci un attimo su questa sensazione, in questo tempo strano e nuovamente "bloccato" di pandemia atto secondo, con le sue zone rosse e la preoccupazione diffusa e crescente per la nostra salute e il nostro lavoro. Che questa facciata, resa alla nostra vista e al nostro incontro, sia auspicio di un futuro di bellezza e di rinascita.

E proprio l'articolo di prima pagina, "Il restauro della chiesa di Santa Caterina" a cura dell'Arch. Alessandro Urbani, ci ritorna tutta la passione, l'impegno e il rigore che la sapiente opera di restauro ha richiesto.

A pagina 2 don Alberto con "Catechisti e animatori 2020-2021" ci presenta tutte le persone che prestano questo importante servizio in parrocchia: un grande in bocca al lupo a tutti, e l'augurio di tanta creatività per trovare modi nuovi per far conoscere e amare il Signore anche in questo tempo difficile di relazioni mutilate.

"La magìa di una gita d'altri tempi", di don Alberto, è il delicato ricordo di storie d'altri tempi della nostra parrocchia, tornate vivide e fresche grazie ad un "ciclostilato" antesignano del nostro Diapason, argutamente predisposto da Don Carlo Ziliani, curato a quei tempi. Ricordi belli, immagini e storie di incontri importanti che cambiano la vita, di cui oggi sentiamo più che mai bisogno per aprirci fiduciosi ad un'aspettativa altrettanto ricca.

Beatrice e gli amici del Gruppo missionario hanno condiviso a pagina 5 "Riflessioni e preghiera con un anziano sacerdote"... entrare quasi "per caso" in una chiesa vuota per regalarsi un momento di raccoglimento, unirsi all'anziano sacerdote che da solo sta recitando il rosario e poi ascoltare le sue parole semplici, sagge e profonde che con pochi tratti dipingono il grande problema dell'uomo di oggi (e di sempre), attaccato alle cose e spesso troppo superficiale nelle relazioni, che sono invece la chiave di accesso a un modo nuovo di vedere gli altri e il significato del mondo.

Il libro guida della catechesi offerta quest'anno agli adulti è il libro del Siracide. A pagina 6 la nostra Aurora con "Un libro quasi sconosciuto della Bibbia: il libro del Siracide" ci offre alcune indicazioni per la comprensione di questo testo che ci offre un'istruzione sulla Sapienza che modella e guida la vita dei credenti, una Sapienza che proviene direttamente dal Signore.

Molto stimolante la relazione sulla "Lettera di Papa Francesco 'Fratelli tutti'" proposta a pagina 7 da Nicola Della Casa, da cui emerge tutta l'abbondanza di considerazioni stimolanti, coinvolgenti, spesso provocatorie ma proprio per questo feconde e salutari del testo di Papa Francesco, che approfondisce il valore inestimabile della persona e la necessità del rispetto dei diritti umani in tutti i campi più importanti ma spesso anche scomodi: dal modello di società (a misura d'uomo?), al ruolo della politica, alla globalizzazione, alla guerra, alla pena di morte. Un testo da meditare per maturare la nostra sensibilità cristiana.

E l'articolo di pagina 9 "Papa Francesco su guerra e pena di morte: riflessioni di un obiettore di coscienza", sviluppa proprio queste due tematiche della lettera di Papa Francesco. E' un pezzo da leggere con cura, scritto dal nostro Zappo, caro amico, persona profonda, cristiano vero in ricerca.

Interessante come sempre il pezzo di Elena Stranieri "La Caritas in città": la partecipazione a un'assemblea di approvazione di bilancio dell'Associazione AGAPE è diventata l'inattesa opportunità per scoprire un mondo poco noto, forse dato un po' troppo per scontato, e invece ricco di valori, tessuto di relazioni e dall'impegno di tanti volontari. Esperienza sicuramente da approfondire e da sostenere.

Dolce, toccante e profondamente vera la testimonianza dei due sposi Davide e Chiara "Il miracolo dell’amore e la gioia del battesimo, dono di Dio nella famiglia della chiesa". Un pezzo in cui risuona l'esperienza e il sapore della famiglia cristiana.

Buona lettura a tutti!

Diapason - Ottobre 2020

Riprende l'attività in Parrocchia... purtroppo ancora con tante limitazioni e preoccupazioni legate a questo nuovo picco COVID che affligge le nostre vite, ma il nostro impegno non si ferma. La Storia e il Tempo sono nelle mani del Signore, anche questo passaggio può e deve trovare un senso alla luce di una lettura cristiana della vita, a noi ricercarlo e provare a comunicarlo, e il nostro Diapason come sempre quanto a questo non si tira indietro.

Il numero si apre con la presentazione dell’intervento del professor Luigino Bruni, dal titolo: “L’economia di comunione, una prospettiva fraterna di fronte alla crisi”, che ha avuto luogo il 14 settembre nel corso della Settimana della Chiesa mantovana, svoltasi dal 13 al 20 settembre.

A pagina 3 Elena Stranieri ci riporta la relazione del recente incontro del nostro Consiglio Pastorale Parrocchiale dello scorso 15 settembre 2020, svoltosi finalmente in presenza!

Il pezzo "Don Roberto Malgesini, martire della carità" è una riflessione su don Roberto Malgesini, il “prete degli ultimi”, ucciso martedì 15 settembre a Como da un clochard a cui non aveva mai negato il proprio aiuto, e sofferma la nostra attenzione e preghiera su questo tragico e doloroso evento.

Beatrice e il Gruppo Missionario, con il loro "Ottobre missionario 2020", sottolineano l’importanza della fraternità, aspetto fondamentale per la Chiesa e la sua missione, dimensione che accomuna l’intera umanità.

La riflessione torna nuovamente sul tema scottante della pandemia, a pagina 6, con "Una voce dal mondo del lavoro" di Luca C. La nostra organizzazione economica e sociale stabilita e consolidata da tempo è stata rivoluzionata: quali implicazioni ci riguarderanno da vicino?

Una poesia... ossigeno e tocco di delicatezza a pagina 8, nella proposta di una persona della nostra parrocchia... un sorso di acqua fresca a lenire questo periodo pesante e martoriato.

A pagina 9, la seconda parte de "Il mistero di Maria nella poesia" curato da una nostra ex insegnante: una riflessione sui momenti essenziali della vita di Maria con la proposta di poesie, arricchite dalla voce di alcuni Pontefici, un invito alla recita del Rosario, in particolare in questo mese di ottobre.

Il numero si chiude con "Un tuffo nei ricordi"... colorito ritratto di via Cantarana e della sua gente, viaggio nel passato che continua per conoscere meglio vicende e personaggi di una via del nostro quartiere (prima parte nel numero di Pentecoste).

Buona lettura a tutti!

Diapason - Pentecoste 2020

Sì, lo Spirito è vita! Da lui riceviamo i doni più grandi: fedeltà, pace e gioia. Rialziamoci!

Leggendo questo numero di Diapason si respira profondamente questa dimensione di rinascita che solo lo Spirito Santo può donare, proprio quello Spirito che ha rianimato la piccola comunità impaurita barricata nel cenacolo, e che ora sta pian piano rianimando anche le nostre comunità... senza poter cancellare le ferite e le cicatrici di quanto è accaduto in questi mesi, sul piano sanitario e relazionale ma poi anche sociale e del lavoro: tante sofferenze che non possono essere dimenticate e devono essere accolte...

Apre il numero il pezzo "Spirito è vita" di don Alberto, che ci conduce direttamente nel cuore di questo tempo liturgico tanto ricco e promettente.

A pagina 2 la prima parte di un racconto che affascina, "Un tuffo nei ricordi - Ritratto di Via Cantarana e della sua gente" di Alberta Tragni: un tuffo in una mantovanità tutto sommato vicina ma pure tanto lontana, colorata di quelle rivalità tra ideologia comunista e tessuto cattolico ricostruite con lo sguardo della bambina di qualche anno fa...

A pagina 3 "Una testimonianza preziosa" resa da una coppia in cammino nel percorso di riconciliazione. E' una storia importante, quella dell'accoglienza piena nella comunità cristiana di una coppia che nella propria storia ha un matrimonio precedente, ma che si apre con profondo spirito di rinascita ad una prospettiva di matrimonio cristiano. Accompagnamo questa coppia con il nostro affetto e preghiera.

"Papa Francesco e la chiesa latino-americana - In dialogo con l’Amazzonia" di Luca Capisani a pagina 4: Dio ci ha donato la grazia di avere presente proprio l'Amazzonia in maniera speciale nel Sinodo che ha avuto luogo a Roma tra il 6 e il 27 ottobre e che si è concluso con un testo intitolato 'Amazzonia: nuovi cammini per la Chiesa e per un’ecologia integrale' : esortazione apostolica postsinodale del 2 febbraio 2020.

Il mese mariano di maggio ci offre lo spunto per concentrare la nostra attenzione sulla figura di Maria, così importante per la chiesa, creatura che assomma ogni grazia, madre di Gesù uomo e Dio... "Il mistero di Maria nella poesia - Prima parte" da pagina 6 sostiene il nostro percorso di preghiera e di fede proponendo passi di poesia dedicati a Maria, punteggiati da brevi riflessioni di alcuni Pontefici.

Torna don Alberto a pagina 8 con "Fu questo il primo campeggio della parrocchia? Padre Adelino Brunelli": un periodo di campeggio al “Casolare Beato”, anno 1967/1968, offre a don Alberto l'occasione di parlarci della figura di don Adelino.

Beatrice Mondadori, per il Gruppo Missionario, ci offre a pagina 9 "Una speranza nella tempesta", acuta e stimolante riflessione sulla situazione causata dal Coronavirus e sull’importanza della fede per non arrendersi di fronte alle difficoltà della vita.

Da pagina 10 sono riportate "Alcune riflessioni legate all’esperienza del coronavirus" che alcuni nostri fratelli parrocchiani hanno scambiato con don Alberto durante il primo periodo della pandemia e relativo lock-out, interessanti per avere un polso del sentire della nostra Comunità cristiana nel cuore di un momento così difficile.

Chiude il numero a pagina 12 la considerazione di Elena Stranieri sulla "Cesta della condivisione", semplice ma importante iniziativa lanciata in parrocchia in questi mesi, ispirata alla meravigliosa idea e pratica del "chi può dia, chi ha bisogno prenda".

Buona lettura a tutti, e... a presto!!!